Anticipo 9^ giornata: ritorno al successo per Piacenza. Novara sconfitta 3-1 al PalaBanca

Scritto da on mar 30th, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

LegaVolleyFemminileRebecchi Nordmeccanica Piacenza – Igor Gorgonzola Novara 3-1 (25-19, 25-19, 19-25, 25-13)

STARTING SIX

Piacenza: Ferretti-Van Hecke, Leggeri-De Kruijf, Bosetti-Meijners, Sansonna (L)

Novara: Kim-Murphy, Rosso-Lombardo, Tokarska-Milos, Paris (L)

Nell’anticipo della settimana decisiva per i piazzamenti di regular season, la Igor Gorgonzola Novara offre una prova a tratti convincente sul campo della capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, ma alla distanza deve arrendersi sotto i colpi di Bosetti e Van Hecke. Piacenza si aggiudica l’intera posta in palio ma giocare contro le piemontesi non è stato del tutto facile, complice anche la serata poco felice di alcune sue giocatrici. A Novara non è riuscito di dare costanza al proprio gioco di attacco e l’onda d’urto impressa nelle fasi iniziali di tutti e quattro i set si è presto affievolita salvo improvvisi ed estemporanei ritorni di fiamma. Discorso a parte per il terzo set, quando il calo di Piacenza si rivela linfa vitale per Novara, che però non trova nel quarto parziale la cattiveria agonistica per completare la rimontare e allungare il match al tie break.
Per la Rebecchi Nordmeccanica, sempre sugli scudi Bosetti,  in gran forma e autrice di una gara in crescendo. Bene van Hecke, anche in fase di copertura, e Sansonna in difesa. Decisivo l’innesto di Vindevoghel nei primi due set. Da rivedere in alcuni frangenti la distribuzione di Ferretti, soprattutto per quanto riguarda il gioco al centro.
Per la Igor Gorgonzola Novara, una gara discontinua che doveva offrire di più dal punto di vista tecnico per poter riuscire a impensierire la capolista.

CRONACA

Primo set: la partenza a razzo di Novara (0-4 per mano del servizio di Kim e dei colpi di Milos) non destabilizza Piacenza. Il match, al contrario, entra subito nel vivo. Van Hecke è già in clima partita, Ferretti lo sente e si affida a lei per la rimonta: diagonale da posto due, ace e pipe. Bosetti conferma il suo sempre ottimo supporto in attacco, mentre dall’altra parte della rete Rosso fatica a riscaldare il braccio: doppio muro Leggeri-Van Hecke e sorpasso Piacenza (10-7). Il capitano della Rebecchi si ripete anche sulla pipe di Lombardo. Pedullà prova a fermare l’allungo delle padrone di casa con un time out. A ricucire lo strappo ci pensa Lombardo con due attacchi consecutivi, poi è di nuovo il servizio di Kim a mettere in difficoltà il gioco di Piacenza (13-12). Van Hecke e Bosetti spingono in attacco ma il break decisivo per la squadra di Caprara non arriva. Vindevoghel rileva Meijners e piazza un ace, ma Murphy e Rosso mettono a segno il pareggio (17-17). E’ l’ultimo sussulto per l’Igor Gorgonzola prima di cedere quasi di schianto 25-19.

Secondo set: Caprara conferma in campo Vindevoghel al posto di Meijners. Il set inizia nel segno di Tokarska. La centrale novarese mette lo zampino a muro e in attacco e Novara passa in vantaggio 5-6. Piacenza si tiene in scia grazie ai muri di Leggeri su Lombardo e Van Hecke su Rosso (9-10). Il pareggio delle padrone di casa arriva per mano di Vindevoghel (12-12). Gli errori di Murphy e Lombardo costringono Pedullà al cambio di palleggiatore. Ancora Vindevoghel in pipe e Bramborova al servizio lanciano la Rebecchi Nordmeccanica. Bosetti e il muro di Leggeri su Murphy costringono Pedullà al time out (18-14). La squadra di Caprara sembra lanciatissima verso un facile finale di set (20-14), ma deve subire il prepotente ritorno della Igor Gorgonzola (21-18). E’ Vindevoghel (67% nel set) con tre attacchi vincenti consecutivi a stoppare la rimonta ospite. Chiude Van Hecke da posto uno per il 25-19 bis.

Terzo set: Novara gioca senza timore reverenziale. Piacenza, dal canto suo, allenta la tensione del proprio gioco. Quattro punti consecutivi di Rosso a muro e in attacco lanciano la Igor Gorgongola sul 4-7. La Rebecchi Nordmeccanica appare quasi appagata del proprio vantaggio di 2 set a zero. Rosso e Tokarska troneggiano a muro, Caracuta rileva Ferretti. Novara vola 8 -13. Piacenza sbanda in ricezione (43%) ed è costretta agli straordinari in difesa con Sansonna e Van Hecke senza riuscire a dare continuità al proprio attacco. La Igor Gorgonzola incrementa il vantaggio fino al 14-21. Alla festa novarese partecipano anche Mollers (muro), Vanzurova (attacco vincente) e Alberti (ace). Per la rimonta, Caprara si affida al servizio di Meijners. De Kruijf e Bosetti vanno a segno e costringono Pedullà al time out (19-23). La rimonta della Rebecchi resta incompiuta e Novara si aggiudica  il set 25-19 con De Kruijf che spara out la sua fast.

Quarto set: Meijners torna titolare. E’ Novara a condurre il ritmo di gioco in avvio di parziale con Rosso, Murphy e Tokarska ben smarcate da Kim (4-6). La scossa per la Rebecchi arriva per mano di Meijners con 5 punti consecutivi (11-9). La partita cambia improvvisamente volto: Novara smarrisce il bandolo del proprio gioco (16-10), al resto ci pensa una super Bosetti che quasi da sola chiude il set mettendo a segno otto punti consecutivi e strappando applausi con tutto il suo repertorio di attacco, compreso un muro. A chiudere il set 25-13 un muro di Van Hecke.

TABELLINO

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Leggeri 7, De Kruijf 6, Van Hecke 17, Meijners 5, Ferretti 1, Bramborova 1, Caracuta, Bosetti 23, Vindevoghel 9. NE: Poggi, Manzano, Valeriano. All. Caprara

Igor Gorgonzola Novara: Casillo, Paris, Rosso 13, Tokarska 7, Kim, Lombardo 5, Milos 7, Vanzurova 1, Alberti 1, Mollers 2, Murphy 15. NE: Manfredini. All. Pedullà

Piacenza: attacco 42%, ricezione 66% (33%), battuta 11 errori 4 punti, muri 13, errori 25
Novara: attacco 30%, ricezione 76% (32%), battuta 6 errori 4 punti, muri 7, errori 25

Giuseppe Flace

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media