Master Group Sport Volley Cup: Piacenza torna a ruggire, 3-1 a Novara. Spettacolo Pomì, 3-1 a Modena e sesto posto

Scritto da on mar 30th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1512586_10202590886514671_467480835_nUna vittoria interna e una esterna nei due anticipi della 20^ giornata della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1. La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza supera 3-1 la Igor Gorgonzola Novara e sale a 46 punti, a +6 sull’Imoco Volley Conegliano prima inseguitrice. La Pomì Casalmaggiore compie l’impresa, violando il PalaPanini di Modena con un prezioso 3-1 ai danni della Liu Jo che consente alle rosa di salire ulteriormente in classifica.
Domenica alle 18.00 le restanti tre partite del terz’ultimo turno: il confronto tra Openjobmetis Ornavasso e Imoco Volley Conegliano sarà trasmesso in diretta alle 18.00 su Sportube 2 e sul sito ufficiale di Lega.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-1 (25-19, 25-19, 19-25, 25-16) La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza supera 3-1 l’Igor Gorgonzola Novara e riprende la sua corsa in vetta alla classifica dopo la sconfitta in casa dell’Imoco Volley. Al PalaBanca le biancoblù controllano l’impeto delle azzurre, che in tutti i set partono di slancio costruendosi vantaggi anche cospicui, e affidandosi al duo Bosetti-Van Hecke (40 punti in due) hanno la meglio. I tre punti valgono il +6 momentaneo su Conegliano, impegnata domenica contro Ornavasso.
Partenza sprint di Novara, che sale 4-0 con la pipe di Rosso. Il vantaggio si esaurisce in fretta, Bosetti realizza il 5-5 dopo la difesa di Sansonna. Il sorpasso giunge sul 9-7, quando Rosso prima colpisce l’astina e poi subisce il muro di Van Hecke. Le azzurre non lasciano scappare le padrone di casa: Milos tocca a muro per il 12-13, l’ace di Lombardo impatta a quota 15. Le risponde Vindevoghel, subentrata a Meijners, piazzando sulla riga il servizio (17-15). Rosso trova la riga in diagonale e di nuovo parità (17-17). Le emiliane rimettono la testa avanti grazie agli errori di Kim e Murphy e Pedullà chiama time out sul 18-21. Bosetti e il muro di Leggeri firmano il 24-19, al primo set point Lombardo manda out di pochi centimetri per il 25-19.
Anche nel secondo set le piemontesi scavano un piccolo margine sulle biancoblù in avvio, sensazionale primo tempo di Kim per Milos e 9-6. Due muri di capitan Leggeri tengono la Rebecchi Nordmeccanica a contatto. Botte di Vindevoghel e Bosetti e riecco la parità 11-11. Sul 13-13 Pedullà alza il muro inserendo Mollers in palleggio, ma è la schiacciatrice belga di casa, sempre in campo per Meijners, a produrre l’allungo sul 15-13. Ace di Bramborova, mani out di Bosetti e muro di Leggeri: Pedullà ferma il gioco sul 14-18. Una pipe di Rosso e il pallonetto di Lombardo ridanno vita a Novara (17-20). Vindevoghel va a segno altre tre volte, sorprendendo la seconda linea delle zanzare anche con il palleggio, ed è 24-18. Alla seconda chance, colpisce Van Hecke.
Di nuovo Novara scappa nel principio del set, parziale di 6-0 sul servizio al salto di Murphy e 8-4 che induce coach Caprara a richiamare le giocatrici per un time-out. Cambio di alzatrice, c’è Caracuta in campo. Quando il primo tempo di Leggeri esce di un soffio, è 11-6 per le azzurre. De Kruijf mura a uno e Piacenza riprende fiato (9-13). L’ace fortunoso di Milos vale però il massimo vantaggio esterno 15-9. La temperatura del PalaBanca si alza, Bosetti finalizza un super contrattacco favorito dal volo di Van Hecke ma poi si fa murare e la Igor resta sopra 17-11. Sul 19-14 dentro Alberti e Vanzurova: la numero 12 realizza immediatamente l’ace del +6, la ceca attacca per il 22-15. Caprara tenta la carta Meijners in battuta per rientrare e funziona fino al 19-23. Poi però l’olandese spedisce out il servizio e De Kruijf fa lo stesso con la fast. 25-19 Novara e il match si riapre.
La Rebecchi Nordmeccanica comincia il quarto set con lo starting six iniziale, con Ferretti e Meijners. Murphy mette a terra due palloni non semplici e la Igor sale 7-5, mentre tra le biancoblù è Bosetti a incidere maggiormente (7-7). Da Sansonna a Meijners, tre scambi molto simili conducono Piacenza al +2 sull’11-9. Il parziale prosegue, la coppia arbitrale rivede una propria decisione fischiando il quarto tocco a Novara e le biancoblù volano 14-9. Anche Bosetti (11 punti nel set) partecipa alla fuga delle padrone di casa, scagliando a terra il 17-10. Murphy non supera la rete e 13-21. Il match point si concretizza sul 24-13. Chiude il muro a due Van Hecke-Leggeri.
LIU JO MODENA – POMI’ CASALMAGGIORE 1-3 (23-25, 23-25, 25-23, 20-25) La Pomì Casalmaggiore si conferma in straordinario periodo di forma e coglie una vittoria prestigiosa, la quinta consecutiva, al PalaPanini di Modena: il 3-1 alla Liu Jo significa sorpasso ai danni di Novara (con scontro diretto in casa all’ultima giornata) e sesto posto in coabitazione con Busto Arsizio. Un salto in avanti di grande rilevanza per le casalasche, che premia il lavoro di coach Beltrami.
Gara estremamente equilibrata, in cui le rosa hanno il merito di mantenere sempre la testa avanti nei primi due parziali e di reagire al ko nel terzo con un perfetto quarto set. Valentina Zago è la top scorer con 23 punti e il 49% offensivo (conditi da 3 muri e 2 ace), ottima prova anche per le centrali Stevanovic e Aguirre – è dell’uruguaiana il punto finale -, entrambe in doppia cifra con percentuali di rendimento in attacco vicine al 60%. Modena, con Perinelli confermata nel ruolo di libero, va a sprazzi e non riesce a dar seguito al successo per 3-2 su Busto Arsizio. Fabris è la migliore realizzatrice – e anche la più sollecitata da Rondon – e raggiunge quota 26 punti, ma Piccinini lavora molto in seconda linea e Rousseaux non brilla.
“Purtroppo questa sera o facevamo punto subito oppure era punto per le altre – spiega Chiappafreddo, tecnico delle bianconere -. Questa cosa mi ha fatto molto arrabbiare perché è vero che siamo una squadra giovane, ma in determinate situazioni ci siamo fatti prendere dalla fretta e dalla poca lucidità. Adesso dobbiamo pensare ad andare in campo mercoledì e pensare ad evitare situazioni come questa. La classifica? Vedremo, ci sono pochi punti di differenza con le altre e lavoreremo nei prossimi giorni per chiudere al meglio la regular season”.
Master Group Sport Volley Cup: il programma della 20^ giornata (domenica 30 marzo, ore 18.00) Unendo Yamamay Busto Arsizio – IHF Volley Frosinone Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Igor Gorgonzola Novara 3-1 (25-19, 25-19, 19-25, 25-16) Openjobmetis Ornavasso – Imoco Volley Conegliano DIRETTA SPORTUBE 2 Banca di Forlì – Robur Tiboni Urbino Liu Jo Modena – Pomì Casalmaggiore 1-3 (23-25, 23-25, 25-23, 20-25) Riposa: Foppapedretti Bergamo
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 46, Imoco Volley Conegliano 40, Foppapedretti Bergamo 35, Liu Jo Modena 33, Unendo Yamamay Busto Arsizio 30, Pomì Casalmaggiore 30, Igor Gorgonzola Volley Novara 29, Openjobmetis Ornavasso 17, Robur Tiboni Urbino 15, Ihf Volley Frosinone 11, Banca Di Forlì 5.
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-1 (25-19, 25-19, 19-25, 25-13) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 7, De Kruijf 6, Van Hecke 17, Meijners 5, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova 1, Caracuta, Bosetti 23, Vindevoghel 9. Non entrate Poggi, Manzano. All. Caprara. IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo, Paris (L), Rosso 13, Tokarska 7, Kim, Lombardo 5, Milos 7, Vanzurova 1, Alberti 1, Mollers 2, Murphy 15. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.  ARBITRI: Zucca, Zanussi.  NOTE – Spettatori 2950, durata set: 25′, 27′, 28′, 23′; tot: 103′.
LIU • JO MODENA – POMì CASALMAGGIORE 1-3 (23-25, 23-25, 25-23, 20-25) LIU • JO MODENA: Rousseaux 10, Perinelli (L), Heyrman 8, Paggi, Prandi, Andjelic, Petrachi, Ruseva 11, Piccinini 13, Fabris 26, Maruotti, Rondon 1. All. Chiappafreddo.  POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 2, Aguero 1, Olivotto, Sirressi (L), Gennari 10, Aguirre Perdomo 11, Agrifoglio, Lipicer Samec 14, Camera, Zago 23, Stevanovic 14, Grazietti. Non entrate Quiligotti. All. Beltrami.  ARBITRI: Zavater, Gini.  NOTE – Spettatori 2141, durata set: 28′, 29′, 28′, 28′; tot: 113′.
Tutti i risultati live sul sito ufficiale www.legavolleyfemminile.it

Master Group Sport Volley Cup A2: Bolzano passa 3-1 a Vicenza e vede i Play Off più da vicino

Il Volksbank Sudtirol Bolzano si impone 3-1 in trasferta al PalaCampagnola contro l’Obiettivo Risarcimento Vicenza nell’anticipo della 20^ giornata della Master Group Sport Volley Cup di Serie A2 Femminile. Le altoatesine, grazie a questo successo, sorpassano le avversarie odierne in classifica e si issano al settimo posto, l’ultimo utile per l’accesso ai Play Off Promozione. Inattesa battuta d’arresto per le venete, che giungevano all’appuntamento casalingo con tre vittorie consecutive alle spalle e ora devono cercare i punti per la post-season contro San Casciano e Rovigo.
La differenza si legge nei numeri e nell’atteggiamento. Bolzano realizza 7 ace contro 2, 11 muri contro 7 e soprattutto è più stabile in ricezione – addirittura 15 gli errori punto in ricezione per le biancoblù. Ma al di là delle statistiche, è la maggior convinzione del Neruda a creare i presupposti per il 3-1, come sottolinea il coach di casa Rossetto: “Ha vinto chi lo voleva di più. Bolzano era una squadra motivata, noi siamo venuti a fare una passeggiata. Questo non smentisce il valore dell’avversario, che la scorsa settimana ha portato al tie break Montichiari, con Korobkova che ha dato stabilità in attacco e con Papa forma una coppia di spessore. E’ un brutto passo falso più per le ragazze che per la società: se dimostrano scarsa aggressività agonistica e fame di vittoria, non vedo un gran futuro per loro. Qui rimane chi darà dimostrazione di volontà nel lottare sempre con il coltello tra i denti”.
“A parte il calo nel secondo parziale, abbiamo battuto, difeso e murato molto bene – evidenzia Bonafede, coach di Bolzano -. È stata a mio parere una bella partita, anche se entrambe le squadre hanno mostrato un po’ di stanchezza mentale da fine stagione”. Proprio Korobkova mette insieme una prestazione sontuosa, da 23 punti, 2 ace e 2 muri. La supporta ottimamente Papa, che ne aggiunge 17. Sull’altro lato del campo 18 punti per Baggi e 4 muri per Sestini.
Domani alle 18.00 il resto del programma del terz’ultimo turno, con Montichiari che ospita Pavia e San Casciano che riceve Soverato.
Master Group Sport Volley Cup A2: il tabellino OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA – VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO 1-3 (14-25, 25-16, 20-25, 17-25) OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA: Pastorello 4, Peretto 11, Sestini 10, Lanzini (L), Milocco 7, Andreeva 1, Baggi 18, Ghisellini 1, Cialfi. Non entrate Fiori, Fronza. All. Rossetto.  VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO: Giora, Gentili 9, Cumino 1, Medaglioni (L), Papa 17, Menghi 10, Porzio 7, Waldthaler, Korobkova 23. Non entrate Ceron, Bertolini. All. Bonafede.  ARBITRI: Talento, Del Vecchio.  NOTE – durata set: 22′, 26′, 25′, 23′; tot: 96′.
Master Group Sport Volley Cup A2: il programma della 20^ giornata (domenica 30 marzo, ore 18.00) Metalleghe Sanitars Montichiari – Riso Scotti Pavia  Arbitri: Piperata-De Sensi Il Bisonte San Casciano – Volley Soverato  Arbitri: Pristerà-Fretta Crovegli Reggio Emilia – Saugella Team Monza  Arbitri: De Simeis-Lolli Puntotel Sala Consilina – Corpora Gricignano  Arbitri: Turtù-Feriozzi Obiettivo Risarcimento Vicenza – Volksbank Sudtirol Bolzano 1-3 (14-25, 25-16, 20-25, 17-25) Beng Rovigo – Savino del Bene Scandicci  Arbitri: Bertolini-Morgillo
Master Group Sport Volley Cup A2: la classifica Metalleghe Sanitars Montichiari 46, Il Bisonte San Casciano 43, Volley Soverato 37, Savino Del Bene Scandicci 31, Saugella Team Monza 31, Riso Scotti Pavia 30, Volksbank Sudtirol Bolzano 29, Beng Rovigo 28, Obiettivo Risarcimento Vicenza 28, Crovegli Reggio Emilia 17, Puntotel Sala Consilina 13, Corpora Gricignano Di Aversa 12.
Tutti i risultati live sul sito ufficiale www.legavolleyfemminile.it  LVF

ph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media