Master Group Sport Volley Cup: colpaccio di Urbino contro Ornavasso, ora basta un punto per i Play Off. Certo il terzo posto di Bergamo, dopo il successo con Modena. Cade Busto

Scritto da on apr 3rd, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1922521_10202838521905401_113746946_nLa penultima giornata di Regular Season della Master Group Sport Volley Cup regala il bel successo della Foppapedretti Bergamo sulla Liu Jo Modena che definisce, per Merlo e compagne, il terzo posto per la fine della stagione regolare. Deve attendere l’ultima giornata, invece la Liu Jo Modena, a tratti in difficoltà di fronte alla concretezza di Bergamo. Le modenesi restano tuttavia al quarto posto, in virtù dello stop della Unendo Yamamay Busto Arsizio al PalaBanca di Piacenza. La Rebecchi Nordmeccanica, grazie al 3-1, è sicura del primato.
Conquista una posizione e sale al sesto posto la Igor Gorgonzola Novara, dopo i tre punti ottenuti contro una coriacea Banca di Forlì, alla sua ultima gara stagionale in Serie A1. Colpaccio della Robur Tiboni Urbino contro la Openjobmetis Ornavasso. Tre punti importantissimi quelli conquistati dalla squadra di Micoli che scavalca in classifica proprio le api e a cui basterà, in virtù del miglior quoziente set rispetto a Ornavasso, un solo punto contro Frosinone, per vedersi spalancate le porte dell’accesso ai playoff.
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-15, 27-25, 16-25, 25-22) Ennesimo successo interno della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza contro Busto Arsizio. La formazione di casa consolida ulteriormente il primato e conquista un successo pieno contro una Unendo Yamamay in grado di esprimere, per larghi tratti del match, un gioco efficace e di buon livello. Le piacentine si sono affidate spesso e volentieri alle bocche da fuoco Meijners (20 punti) e Bosetti (18), decisive nel primo set. Grande prova di forza delle bustocche nel secondo parziale, a cui non riesce la rimonta dopo aver recuperato uno svantaggio consistente. Nel terzo parziale la Unendo Yamamay Busto Arsizio ha osato di più al servizio e con Ortolani (13 punti in totale) e soprattutto con Arrighetti, la migliore delle farfalle con 17 punti, 63% offensivo e 5 muri costruiscono le basi per la vittoria del parziale. Quarto set Marcon e compagne tentano il tutto per tutto, il set resta in bilico fino al – 1 (21-20), ma l’allungo decisivo di Bosetti chiude i conti del match.
Lucida la disanima di Garzaro al termine della gara: “A parte il primo set un po’ buttato al vento, poi siamo rimaste sempre attaccate alle avversarie, pronte e disposte a non mollare. Vedo segnali interessanti e positivi da mettere in pratica già da sabato con Conegliano. Un’altra partita rispetto alla Coppa Italia, dove era mancato l’atteggiamento mentale. Stasera comunque Piacenza ha meritato, sono forti e si può vincere e perdere con loro, ma il nostro atteggiamento è stato giusto”.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – LIU JO MODENA 3-1 (24-26, 25-16, 25-21, 25-23) Primo set intenso e combattuto tra le due squadre in campo. Parte meglio Modena, che con Fabris e Ruseva conquista il primo break (2-5). Bergamo resta in scia grazie al turno al servizio di Smutna. Doppia Blagojevic segna il primo vantaggio per le rossoblù (9-6). Punto a punto nelle fasi centrali, ma Rousseaux e Heyrman mettono a terra i palloni pesanti. Qualche errore di troppo per le padrone di casa e il set prende la strada di Modena.
Parte fortissimo la Foppapedretti nel secondo set. Modena si trova spesso in difficoltà sulle palle alte, aumentano le percentuali in ricezione delle bergamasche, Chiappafreddo cambia la diagonale inserendo Andjelic e Prandi. Diouf e Folie giocano con profitto con le mani del muro avversario. Massimo vantaggio per Bergamo sul +9 (24-15). Rondon annulla una palla set; alla seconda chiude Stufi sul 25-16.
Effettua il sorpasso nel terzo set la Foppapedretti, grazie a una strepitosa Diouf sugli scudi. La Liu Jo pasticcia un po’ in ricezione, soprattutto a inizio set. Piccinini e compagne tentano di rientrare in partita, ma l’errore al servizio di Ruseva ferma il punteggio sul 25-22.
Quarto set con le padrone di casa che conquistano un discreto vantaggio, forti del punto messo a segno al termine di un avvincente e interminabile scambio sul 4-3. Valentina Diouf è ancora MVP della serata, con i suoi 31 punti e il 52% in attacco. Ruseva e Rondon non bastano alla Liu Jo, che ora attende l’ultima giornata di Regular Season per conoscere il proprio piazzamento per i Play Off.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – POMI’ CASALMAGGIORE 3-0 (25-17, 27-25, 25-18) Certa del proprio piazzamento nella stagione regolare, l’Imoco volley Conegliano riscatta immediatamente il ko subito solo quattro giorni fa contro Ornavasso, e lo fa in tre set contro un’agguerrita Pomì Casalmaggiore. La squadra di Gaspari parte lanciata, grazie anche a una ritrovata Nikolova e con una discreta abilità conquista il primo set. Secondo parziale con Zago in grande spolvero (12 punti e l’85% in attacco) che cerca di spronare le proprie compagne. Sul 24-21 a favore delle pantere, Zago e Bacchi annullano tre set point e si portano in parità. Ma Nikolova è cinica e determinata e porta l’Imoco sul 2-0. Fiorin e ancora la bulgara martellano senza sosta la Pomì nel terzo parziale. Carl Lloyd gioca con precisione e Conegliano lascia a bocca asciutta la formazione casalasca, costretta da questo stop a cedere il sesto posto in classifica.
Amareggiato Mister Beltrami a fine gara: “Ci sono mancate troppe cose contro una Conegliano capace di giocare una pallavolo che ancora non riusciamo a proporre. Non poter disporre di tutte le nostre armi è indubbiamente stato limitante. Peccato per il secondo set che abbiamo giocato bene, a viso aperto, e che abbiamo mantenuto incerto sino alla fine. Direi che quello che abbiamo ottenuto sinora è tutto meritato, probabilmente Conegliano ci ha sorpreso come noi avevamo sorpreso altre avversarie. Il ritmo inferto alla gara alle nostre avversarie è stato decisamente elevato e noi non siamo riuscite a reggerlo se non a tratti. Ciò detto possiamo chiudere la stagione regolare in ottima posizione ed è questo che cercheremo di fare”.
Altro umore, invece, per Gaspari dell’Imoco: “Spesso la mia squadra dopo una sconfitta ha una grande reazione, anche oggi è stato così, quindi la sconfitta di Ornavasso possiamo dire con il senno di poi che è stata salutare. Abbiamo giocato molto bene dall’inizio, con cattiveria e pulizia, bella distribuzione di Carli e tutte le ragazze concentrate. Giocavamo contro la squadra più in forma del campionato e abbiamo voluto dare un bel segnale dopo la battuta d’arresto di domenica. Ora non vediamo l’ora di giocare a Busto sabato sera per poi tuffarci con questa concentrazione e questa “fame” nei play off.”
ROBUR TIBONI URBINO – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-1 (26-24, 21-25, 25-23, 25-16) Gioca la partita della stagione la Robur Tiboni Urbino, che davanti al proprio pubblico ospita l’Openjobmetis Ornavasso, diretta concorrente nella corsa all’ultimo posto valido per l’accesso ai Play Off Scudetto. Le ospiti partono con il piglio giusto e nel primo parziale dimostrano di voler vender cara la pelle. Le giallonere riescono a mantenere un discreto margine di vantaggio per tutto il set, ma sul più bello il ritorno perentorio di Urbino porta il parziale ai vantaggi. Qui sono le padrone di casa ad avere la meglio grazie alla determinazione di capitan Negrini, terminale d’attacco principe di Urbino, dal quale passano i palloni più importanti della formazione di Micoli.
Ben servite da Brcic, anche Thibeault e Leggs possono dare il proprio contributo alla squadra. Il match sembra filare via liscio senza particolari colpi di scena. Ornavasso, a parte la reazione determina nata del secondo parziale, non sembra essere in grado di ripetere l’impresa orchestrata contro Conegliano e la sconfitta subita al PalaMondolce allontana forse definitivamente i sogni Play Off.
Alle ragazze di Bellano ora non resta che battere, tra tre giorni la Foppapedretti Bergamo, e sperare che Urbino non ottenga nemmeno un punto nella trasferta laziale.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – BANCA DI FORLI’ 3-0 (25-20, 25-23, 25-11) Le motivazioni della Igor Gorgonzola Novara, decisa a migliorare la propria posizione in classifica in vista dei Play Off scudetto, hanno la meglio sul desiderio della Banca di Forlì di chiudere con un successo la propria permanenza nella massima serie del volley rosa italiano.  Rosso e compagne tentano sin dalle prime battute di indirizzare a proprio favore le sorti del match. Dall’altra parte della rete, Forlì regge il ritmo delle avversarie soprattutto nei primi due parziali Nel secondo, Ventura e compagne passano a condurre fino al 18-21, ma ancora una volta, nei momenti cruciali, mancano di lucidità e cinismo. Sotto 2-0 la Banca di Forlì si svuota e lascia il passo a Novara che chiude senza esitazioni la partita e conquista il sesto posto.
Master Group Sport Volley Cup: il programma della 21^ giornata (mercoledì 2 aprile, ore 20.30) Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-15, 27-25, 16-25, 25-22) Foppapedretti Bergamo – Liu Jo Modena 3-1 (24-26, 25-16, 25-21, 25-23) Imoco Volley Conegliano – Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-17, 27-25, 25-18) Robur Tiboni Urbino – Openjobmetis Ornavasso 3-1 (26-24, 21-25, 25-23, 25-16) Igor Gorgonzola Novara – Banca di Forlì 3-0 (25-20, 25-23, 25-11) Riposa: IHF Volley Frosinone
Master Group Sport Volley Cup: la classifica Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 49, Imoco Volley Conegliano 44, Foppapedretti Bergamo 38, Liu Jo Modena 33, Unendo Yamamay Busto Arsizio 33, Igor Gorgonzola Volley Novara 32, Pomì Casalmaggiore 30, Robur Tiboni Urbino 21, Openjobmetis Ornavasso 19, Ihf Volley Frosinone 11, Banca Di Forlì 5.
Master Group Sport Volley Cup: i tabellini REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-15, 27-25, 16-25, 25-22) REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 7, De Kruijf 12, Van Hecke 11, Meijners 20, Manzano, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova, Bosetti 18, Vindevoghel. Non entrate Poggi, Caracuta. All. Caprara. UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 13, Garzaro 4, Bianchini, Michel, Leonardi (L), Marcon 14, Spirito, Sloetjes 1, Buijs 14, Arrighetti 17, Wolosz 1, Petrucci. Non entrate Degradi. All. Parisi.  ARBITRI: Longo, Perri.  NOTE – Spettatori 3000, incasso 16000, durata set: 24′, 31′, 25′, 28′; tot: 108′.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – LIU • JO MODENA 3-1 (24-26, 25-16, 25-21, 25-23) FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura 1, Stufi 9, Loda 1, Weiss, Blagojevic 8, Merlo (L), Folie 13, Diouf 31, Smutna 3, Sylla 9. Non entrate Bruno, Melandri. All. Lavarini.  LIU • JO MODENA: Rousseaux 10, Perinelli (L), Heyrman 11, Paggi, Prandi, Andjelic, Ruseva 15, Piccinini 10, Fabris 13, Maruotti, Rondon 7. Non entrate Petrachi. All. Chiappafreddo. ARBITRI: Padoan, Genna.  NOTE – Spettatori 1600, durata set: 27′, 24′, 29′, 30′; tot: 110′.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – POMì CASALMAGGIORE 3-0 (25-17, 27-25, 25-18) IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd, Gibbemeyer 11, Fiorin 17, Kauffeldt 5, Donà, De Gennaro (L), Nikolova 14, Barcellini 9, Barazza 1. Non entrate Daminato, Calloni, Bechis, Tirozzi. All. Gaspari.  POMì CASALMAGGIORE: Bacchi 11, Aguero 2, Olivotto 6, Sirressi (L), Gennari 3, Aguirre Perdomo 5, Lipicer Samec 3, Camera, Zago 14, Stevanovic 1, Grazietti. Non entrate Quiligotti, Agrifoglio. All. Beltrami.  ARBITRI: Gnani, Montanari. NOTE – Spettatori 2100, durata set: 22′, 28′, 23′; tot: 73′.
ROBUR TIBONI URBINO – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-1 (26-24, 21-25, 25-23, 25-16)  ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Negrini 23, Thibeault 17, Santini 10, Escobar 6, Casoli 1, Kostic 6, Brcic 3, Leggs 13. Non entrate Giombetti, Zecchin, Guidi. All. Micoli.  OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani 5, Ghilardi (L), Ikic 11, Tasca 10, Muresan 21, Signorile 4, Tom 14, Chirichella 1, Prsa. Non entrate Bacciottini, Baradel, Zirotti Roberta, Montano Lucumi, Gloder. All. Bellano. ARBITRI: Valeriani, Frapiccini.  NOTE – durata set: 31′, 28′, 29′, 23′; tot: 111′.
IGOR GORGONZOLA NOVARA – BANCA DI FORLì 3-0 (25-20, 25-23, 25-11) IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 2, Paris (L), Rosso 13, Tokarska 11, Kim 1, Lombardo 5, Manfredini, Milos 9, Vanzurova 3, Alberti, Mollers 4, Murphy 17. All. Pedullà.  BANCA DI FORLì: Ventura 10, Petrovikj 2, Roani 4, Piolanti 1, Coriani (L), Pincerato 4, Zardo (L), Lamprinidou 9, Borgogno 2, Bezarevic 10, Arrechea Montano, Rosso. Non entrate Spelman. All. Marone.  ARBITRI: Prati, Pozzi. NOTE – durata set: 27′, 29′, 26′; tot: 82′.
Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (sabato 5 aprile, ore 20.30) Liu Jo Modena – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza diretta Rai Sport 1 Unendo Yamamay Busto Arsizio – Imoco Volley Conegliano Openjobmetis Ornavasso – Foppapedretti Bergamo IHF Volley Frosinone – Robur Tiboni Urbino Pomì Casalmaggiore – Igor Gorgonzola Novara Riposa: Banca di Forlì

 LVF
ph. Maurizio Ferro

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media