A Milano il CdA di Lega: definite le eventuali variazioni del planning delle Finali Scudetto

Scritto da on apr 14th, 2014 e archiviato sotto la categoria Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1621926_10203470072260749_753029379_nSi è tenuto oggi a Milano il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile.
All’ordine del giorno la riflessione sulle proposte avanzate dalla Federazione Italiana Pallavolo in tema di riforma dei Campionati. Il CdA ha ribadito quanto espresso in occasione dell’incontro con la Fipav, avvenuto il 2 aprile scorso a Roma, ovvero la necessità di non allargare la Serie A senza criteri selettivi d’ingresso, mantenendone l’attuale composizione che prevede 12 squadre in Serie A1 e 14 in Serie A2.
Si è convenuto che il duro lavoro di risanamento realizzato dalla Lega nell’ultimo quadriennio, fondato sul presupposto che le società che partecipano alla Serie A devono avere un’adeguata struttura economica e organizzativa, ha contribuito a rinnovare la pallavolo femminile di vertice. A dimostrarlo la dolorosa sparizione di decine di società e l’arrivo di nuovi soggetti perfettamente rispondenti alle esigenze del movimento. Il CdA ha confermato l’intenzione di proseguire sulla strada che ha prodotto ottimi risultati, senza aprire le porte della Serie A a chi non è in grado di sostenerla.
Il CdA ha quindi provveduto a definire le eventuali varianti al planning delle Finali Scudetto, resesi necessarie a causa delle modifiche delle date dei Tornei di Qualificazione agli Europei 2015 inopinatamente operate dalla CEV solo il 4 marzo scorso. In particolare, l’anticipo al 16 maggio del Torneo che coinvolge la Polonia ha costretto la Lega a prevedere un eventuale cambiamento del calendario approvato a inizio stagione, prima di tali improvvise variazioni.
Se dovessero accedere alla Finale Scudetto Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Imoco Volley Conegliano – ovvero Club che non includono nel proprio roster atlete polacche – il planning non subirà alcuna variazione. La serie di finale si disputerà, dunque, nelle date già previste del 30 aprile, 3, 6, 9 e 12 maggio p.v.
Se invece dovesse accedere alla Finale Scudetto almeno una tra Igor Gorgonzola Novara e Unendo Yamamay Busto Arsizio – ovvero Club che includono nel proprio roster atlete polacche – si prevede una doppia soluzione:
1. Entrambe le serie di semifinale terminano entro Gara-2: ciò consentirà di anticipare l’intera serie di finale prevista, spostando Gara-1 a sabato 26 aprile e disputando le gare successive il 30 aprile, il 3, il 6 e il 9 maggio.
2. Una delle serie di semifinale avanza fino a Gara-3: le prime due gare della Finale Scudetto rimangono fissate nelle date originarie, mentre si contraggono le ultime tre per consentire il termine entro il 9 maggio. E dunque Gara-1 e Gara-2 si disputeranno rispettivamente il 30 aprile e il 3 maggio, mentre le Gare 3-4-5 si giocheranno il 5, 7 e 9 maggio.
Il CdA ha infine indetto la prossima assemblea di Lega per martedì 20 maggio, a Milano. Tra i temi in discussione: il Lega Volley Summer Tour 2014, le iniziative di celebrazione del 70° Campionato di Serie A Femminile, il planning della stagione 2014-15, la cessione dei diritti televisivi e le proposte di riforma dei Campionati per la stagione 2015-16.

 LVF
ph. Riccardo Giuliani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media