Riso Scotti Pavia: con la testa già ai Play Off le vespe soffrono con Crovegli. Mercoledì a Pavia ci sarà la Savino Del Bene Scandicci

Scritto da on apr 14th, 2014 e archiviato sotto la categoria Campionato, Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

1958082_10203479278930910_1460241397_nCROVEGLI REGGIO EMILIA-RISO SCOTTI PAVIA  3-0 (25-16, 25-16, 25-17)
CROVEGLI REGGIO EMILIA: Belfiore, Giorgi (L), Vujko 3, Cirilli 8, Gennari (L), Bussoli 2, Losi, Lancellotti 6, Catena 4, Assirelli 5, Polak 4, Soraia 15. Allenatore Davide Baraldi.
RISO SCOTTI PAVIA: Masino 1, Nicolini 1, Renkema 1, Frackowiak 11, C. Poma (L), La Rosa 3, Devetag 10, Di Bonifacio 4, G. Poma, Civardi, Moretti 6. Non entrata D’Alessandro. Allenatore Rosario Braia
Arbitri:  Di Blasi, Bartoloni Note: durata set: 21’,23’,25’.   Tot. 1h 09’
Con la Riso Scotti già qualificata per i playoff e la Crovegli Reggio Emilia già matematicamente salva, il rischio di una partita dai toni rilassati poteva esserci. Così è stato per la Riso Scotti ma non per Crovegli, desiderosa di salutare il proprio pubblico, accorso numeroso per festeggiare la salvezza, con una bella vittoria. E’ stato quasi un monologo giallo-rosso, con le ragazze pavesi incapaci di esprimere qualche tentativo di reazione accettabile. Braia schiera la formazione utilizzata nell’ultima partita, con Di Bonifacio al posto di Renkema, poi Masino e Frackowiack, Moretti, Celeste Poma e Simona La Rosa. La scelta iniziale di Baraldi verte invece su Lancellotti in palleggio, opposta Soraia, Catena e Cirilli schiacciatrici-ricevitrici, Giorgi libero e sulla coppia centrale  Vujko-Assirelli.
L’inizio pare equilibrato: se è Crovegli ad allungare sin dai primi punti (la pipe di Soraia vale il sette a quattro per le emiliane), le vespe non si fanno spaventare e trovano quasi immediatamente la parità, siglata dall’attacco di Simona La Rosa. C’è anche un momentaneo piccolo vantaggio pavese prima del blackout della ricezione: la Riso Scotti subisce ace a raffica (saranno 7 nel primo set) e anche sulle altre palle non riesce a costruire azioni pericolose. Ginevra Poma prova a dare più consistenza alla ricezione, sostituendo Di Bonifacio in seconda linea.
Crovegli vola sul sedici a nove e per la Riso Scotti la strada è ora tutta in salita. Moretti mette a terra una palla prima che il set scivoli rapidamente verso la fine con Crovegli unica squadra in campo: i pochi punti per la Riso Scotti sono errori delle avversarie.
La partita non cambia registro nemmeno nel successivo secondo parziale e due falli di tocco fischiati a Masino portano al sei a uno per Crovegli. Braia sostituisce la palleggiatrice dando spazio a Cecilia Nicolini per tentare di modificare l’inerzia, inizialmente senza successo: la schiacciata di Soraia porta il risultato sul dieci a uno. Renkema sostituisce Moretti e la partita pare svoltare: il suo primo tocco di palla è punto, seguito da tre muri vincenti pavesi. Il time out discrezionale di Baraldi riporta ordine nel campo della Crovegli che riprende la sua inarrestabile marcia: alla sospensione tecnica le emiliane conducono per dodici a cinque. Moretti rientra per il suo turno in battuta: il momento d’oro è però sfumato e il punteggio procede con Reggio Emilia costantemente davanti a distanza di sicurezza. Poma stoppa una fucilata di Soraia ma la successiva buca la difesa pavese portando lo score sul 19 a 12. Qualche flash pavese non ferma il monologo emiliano che, senza incontrare difficoltà chiude il set sul 25 a 16, con un attacco piazzato di Assirelli che intercetta la palla diretta nel proprio campo sull’ennesima ricezione errata.
Il tre pari iniziale sostiene le ultime flebili speranze pavesi ma l’illusione dura poco e il coach pavese Braia è costretto al tempo discrezionale sullo svantaggio di nove a cinque, dopo aver riaffidato la regia della squadra a Masino. L’attacco sparato sul fondo di Joanna Frackowiack porta al tempo tecnico sul secco risultato di dodici a sette per la squadra di casa, con Riso Scotti in evidente difficoltà a dare un senso compiuto al proprio gioco. Sullo svantaggio di sedici a nove la Riso Scotti prova a rientrare in partita, grazie ai due punti di Devetag e all’ace di Frackowiack. Moretti dà manforte al tentativo di rimonta, che però si spegne subito dopo. Di Bonifacio, Masino e Frackowiack  con tre muri punto riducono la distanza, ma è l’ultimo sussulto: poi sarà solo Crovegli che alla fine festeggia insieme vittoria e salvezza.
Sulla scorta dei risultati degli altri campi, la Riso Scotti Pavia conclude la regolar season in sesta posizione: nei quarti dei playoff affronterà la quinta classificata, Savino Del Bene Scandicci.  La prima partita sarà quindi giocata a Pavia, mercoledì 16 aprile alle ore 20,30.

 Ufficio stampa

ph. Riccardo Giuliani

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media