Una SAB Grima Legnano autoritaria torna con tre punti dalla Romagna

Scritto da on feb 13th, 2017 e archiviato sotto la categoria Serie A2. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Prova di forza per la SAB Grima Legnano, che cancella le ultime due sconfitte imponendosi con autorità sul campo della Battistelli San Giovanni Marignano e si prepara così nel migliore dei modi alla semifinale di ritorno della Coppa Italia. I tre set con cui le giallonere regolano la pratica Battistelli hanno storie molto diverse: il primo è deciso dagli attacchi di un’implacabile Mingardi (89% nel set) e di Grigolo, che firma il break del 17-20. Il secondo si sblocca grazie alle battute della stessa Mingardi (11-16), mentre il terzo è un’interminabile battaglia in cui la SAB Grima si vede annullare ben 6 match point e cancella 4 chance per le avversarie prima di chiudere con il punteggio di 32-34.
Per le legnanesi ancora una prova eccellente di Camilla Mingardi, autrice di 24 punti e premiata come MVP a fine gara; molto bene anche Laura Grigolo (18 punti con il 44%) e ottima la regia di Sara De Lellis, ma è tutta la squadra a “girare” bene, partendo dalle 6 battute vincenti per arrivare agli 8 muri-punto, 3 dei quali messi a segno da una convincente Francesca Figini. La Battistelli, dal canto suo, tiene testa per lunghi tratti alle avversarie grazie a una difesa indomabile e ai muri di Gaia Moretto e Sara Giuliodori.
Grazie a questa vittoria la SAB Grima Legnano conserva il terzo posto in classifica e può ora concentrarsi sulla gara di Coppa, in programma mercoledì 15 febbraio alle 20.30 sul campo della MyCicero Pesaro. In campionato, invece, il prossimo impegno è in calendario domenica 19 febbraio al PalaBorsani contro la Omia Cisterna.
La cronaca:
Bella cornice di pubblico al Palazzetto dello Sport di San Giovanni in Marignano, dove la SAB Grima Legnano schiera la stessa formazione vista all’opera nelle ultime due gare: al posto dell’infortunata Facchinetti c’è Figini. Anche la Battistelli conferma il sestetto dell’ultima uscita, con la diagonale Battistoni-Tallevi; solo in panchina Agostinetto.
Un’ispirata Camilla Mingardi va subito a segno 4 volte per il 4-6, ma Saguatti risponde colpo su colpo (6-6). Dall’8-7 la SAB Grima piazza un break di 0-4 con Furlan, Coneo e Grigolo, costringendo Marchesi al time out; la squadra di casa prova subito a rientrare (12-13) e ci riesce sul 15-15 grazie a una “doppia” fischiata a De Lellis. A mandare di nuovo avanti le giallonere sono il servizio di Coneo e gli attacchi di Grigolo, che infila tre punti consecutivi per il 17-20; Figini firma il 19-22 e Mingardi con un ace procura 5 set point alla SAB, che trasforma il primo con Grigolo per il 19-25.
La Battistelli prova a rifarsi nel secondo set, portandosi avanti 3-1 e 8-6 con Saguatti. La battuta è però l’arma in più delle ospiti: Coneo realizza due ace per il 9-10 e il turno di servizio di Mingardi porta dall’11-11 direttamente all’11-16, malgrado il time out chiamato da Marchesi. De Lellis allunga sul 12-18, le padrone di casa sbagliano per il 15-21; dal 18-23 Marignano prova a rientrare sul 20-23 con il muro di Moretto, ma Grigolo guadagna quattro set point (20-24). Le romagnole ne annullano due, poi è Mingardi a mettere a terra la pipe del 22-25.
Nel terzo set la reazione di Marignano è più decisa: la SAB fatica a passare in attacco, regala il 6-4 e subisce il 9-6 di Giuliodori che convince Pistola a fermare il gioco. La Battistelli allunga ancora con Moretto (11-7), ma dal 13-9 le giallonere riescono a tornare a meno 1 con Grigolo e Coneo. Saguatti spinge ancora per il 15-12, Figini con un po’ di fortuna trova l’ace del 15-14 e la rimonta si completa con un errore delle romagnole per il 16-16. Grigolo e Mingardi regalano alla SAB Grima il primo vantaggio del set (17-19), e dopo il time out chiamato da Marchesi un muro di Coneo vale il 17-20; Vyazovik non si arrende (20-21), ma nel punto a punto finale Mingardi mette a segno l’attacco del 22-24. I due match point vengono però entrambi annullati da Vyazovik e compagne e si va ai vantaggi. Le giallonere costruiscono altre 4 chance, poi è la Battistelli a procurarsene altrettante; finalmente, sul 32-32, decidono un attacco out della stessa Vyazovik (molto contestato) e un mani-out di Grigolo.
Il commento:
Andrea Pistola (all. SAB Grima Legnano): “Una buona partita su un campo non semplice e contro una squadra che veniva da un momento molto positivo. La squadra è stata brava tecnicamente e anche dal punto di vista del carattere in un terzo set lungo e difficile; abbiamo giocato spesso alla pari con le avversarie, ma abbiamo saputo gestire meglio i momenti più importanti. Un’iniezione di fiducia che serviva dopo due sconfitte, adesso però godiamoci la vittoria e da domani penseremo al prossimo incontro”.
Battistelli S.G. Marignano-SAB Grima Legnano 0-3 (19-25, 22-25, 32-34)
Battistelli S.G. Marignano: Vyazovik 12, Tallevi 8, Angelini ne, Battistoni, Giuliodori 9, Saguatti 12, Agostinetto 1, Lanzini (L), Sgherza ne, Boccioletti, Rynk, Moretto 10. All. Marchesi.
SAB Grima Legnano: Figini 6, Paris (L), Furlan 5, Muzi, Mingardi 24, Coneo 9, Grigolo 18, Kosareva ne, Bossi, De Lellis 2, Mazzotti ne. All. Pistola.
Arbitri: Jacobacci e Pecoraro.
Note: Battistelli: battute vincenti 2, battute sbagliate 9, attacco 38%, ricezione 51%-38%, muri 7, errori 20. SAB: battute vincenti 6, battute sbagliate 9, attacco 39%, ricezione 55%-46%, muri 8, errori 21.


SAB Volley – Ufficio Stampa

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media