Perugia a passo spedito verso l’obiettivo. A Trento vince in tre set

Scritto da on feb 4th, 2018 e archiviato sotto la categoria Notizie. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

27781757_10215861611521486_455073908_n[di Emanuela Macrì - foto Riccardo Giuliani] Due formazioni e un solo obiettivo che suona come un imperativo: vincere. Per una Diatec Trentino in cerca di riscatto dalla semifinale di Coppa italia di Bari c’è una Sir Safety Conad Perugia alla ricerca del primo risultato utile su un campo, quello di Trento, avaro di soddisfazioni per i Block Devils. Mentre le tifoserie scaldano mani e voci, mentre volano stelle filanti e speranze. Il primo punto della partita è dei padroni di casa, mentre il primo set è della strategia, con le panchine a dare fondo alla scorta di tempi discrezionali da chiedere nei punti cruciali del parziale.

A cominciare da Angelo Lorenzetti, che sull’8-10 interrompe il buon momento degli avversari per riportare il ritmo su quell’equilibrio che, di fatto, sarà protagonista per tutto il set. Almeno fino a quel 16-18 e una nuova, seconda, interruzione per Trento. A chiudere è uno scambio lungo e qualche recupero meritevole di un replay ma, soprattutto, un 21-23 contestato da Atanasijevic che invoca un videocheck al quale Lorenzo Bernardi risponde con un time out per ritrovare serenità e concentrazione, quella che porta al 23-25 finale.

Secondo parziale con la barra del timone salda nelle mani di una Sir Safety Perugia, in difetto d’ossigeno solo dopo la richiesta di video check da parte del primo arbitro Satanassi sul punteggio di 15-21 e il contro check chiesto da Bernardi che, però, altro non porta che la conferma del punto a favore dei padroni di casa. E ridare loro vigore, grazie anche al buon turno al servizio di Simone Gianelli che porta i trentini sul 19-22. Prima, però, del ritorno di Perugia a chiudere per 25-21.

Chiude un terzo set equilibrato nel suo avvio, con Perugia poi a premere sull’acceleratore e Trento a terminare i tempi discrezionali sul 14-17 ma rialzare la testa con un 17-19 che però non riesce a cambiare il verso di una partita. L’ultimo pallone a terra arriva, infatti, poco, dopo, con il 19-25 finale.

“E una bella vittoria – nelle parole di capitan Luciano De Cecco – soprattutto perché è la prima volta che mi capita! E poi dà morale, soprattutto per un mese impegnativo come quello che ci aspetta”.Lavoro, anche per i ragazzi di Trento “Anche se siamo consapevoli – racconta Angelo Lorenzetti nel post gara – della differenza tra le due squadre. Peccato, comunque per alcuni momenti in cui abbiamo calato l’attenzione, tracciando di fatto un solco e rendendo una partita non più recuperabile”. Una gara che terminata con la vittoria dei ragazzi di Lorenzo Bernardi per 3 set a 0 (25-23; 25-21; 25-19).

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media