Trento torna a sorridere e (con)vincere in tre set con Piacenza

Scritto da on feb 11th, 2018 e archiviato sotto la categoria Campionato, News, Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

Trento piacenza vivovolley get sport medfia riccardo giuliani[di Emanuela Macrì - foto Riccardo Giuliani] È lo scontro diretto della giornata, quello che sul campo di Trento vede affrontarsi la quinta e sesta forza del campionato. È Diatec Trentino Wixo LPR Piacenza, che si incontrano per la cinquantaquattresima volta della loro storia scritta, anche, tra finali scudetto e grande, sportiva, rivalità.

Due vecchie conoscenze, dunque, a darsi battaglia per difendere, con le unghie e con i denti, la posizione in classifica, a quattro gare dalla conclusione della stagione regolare. Il primo punto è della partita dei padroni di casa con un attacco di Uros Kovacevic che nelle mani si troverà anche il pallone del set. In mezzo, però, ci sarano tre tempi discrezionali, due chiamati da Alberto Giuliani e due video check, tre punti totali al servizio e qualche tentativo di fuga di Trento che fermata al 17mo punto riprende fiato e ritmo, per chiudere sul 25-22.

Secondo set con i padroni di casa a iniziare la marcia e PIacenza lì, a inseguire senza perdere di vista gli avversari. E se l’8-5 di Trento è un muro e il successivo 9-5 un ace di Simone Giannelli, quello che segue è il tempo discrezionale chiesto da Alberto Giuliani nella speranza di interrompere il buon momento dei ragazzi di Lorenzetti.  Ma il secondo time out chiamato, sul 15-9 racconta di un set dominato dalla squadra di casa che sul 20-14 può dire di aver messo in cassaforte il primo dei tre punti in palio e un secondo set che, anche grazie al ritrovato fondamentale del muro, termina per 25 a 19.

Giro di vento, apparente, nel terzo parziale con Piacenza a segnare un 3-0 che porta Lorenzetti a chiamare il primo tempo discrezionale a pochi scambi dal via.  Il vantaggio degli ospiti, però, è destinato ad assottigliarsi fino a quel 9-9 a inaugurare un andamento un punto a punto (o giù di lì). Finale di sorprese, almeno sulle quando una Trento avviata alla chiusura si trova davanti una Piacenza che non vuole arrendersi e rovescia un 24-23 in un 24-25. Ma Nicholas Hoag (MPV dell’incontro) e compagni non sembrano intenzionati a lasciare terreno agli ospiti e chiudono la pratica con un muro a tre per il 27-25 finale e un 3-0 benefico per la classifica e il morale.

“Un piccolo passo– commenta Angelo Lorenzetti nel post gara – ma importante. Avevo chiesto di essere umili e mi sembra che la partita sia stata interpretata bene dai ragazzi, nonostante le difficoltà”.

“Qualche palla sbagliata all’inizio del primo set – dice, sorridendo, Aidan Zingel- ma poi non abbiamo calato il ritmo. La squadra sta lavorando bene e dobbiamo continuare così. Anche in vista dell’appuntamento con la Champions League”.

Fotogallery della partita e le interviste post gara su https://www.facebook.com/getsportmedia/

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media