Play Off scudetto: in semifinale Trento ci crede. Risale la china e si aggiudica gara 2

Scritto da on apr 1st, 2018 e archiviato sotto la categoria Campionato, Notizie, Serie A1. Puoi seguire la discussione di questo post tramite RSS 2.0. Puoi lasciare una risposta o un trackback a questo post.

29751144_10216389118508831_114133747_n[di Emanuela Macrì - Foto Riccardo Giuliani] Scintille e grande volley, nelle aspettative di una domenica di Pasqua al palazzetto. E scintille e grande volley è stato in gara2 di Semifinale PlayOff, con Diatec Trentino e Sir Safety Conad Perugia a sfidarsi in una BLM Group Arena infuocata con temperature medie in rialzo in una gara con due contendenti e lo stesso obiettivo, quel risultato positivo che da una parte significa riaprire la serie mentre dall’altra potrebbe valere una serie ipoteca sull’accesso alla finale.

E allora pronti via con l’attacco di Alexksandar Atanasijevic, opposto di Perugia, ad aprire un set in equilibrio sulle prime fino al 6-9 che porta la panchina di casa a chiamare time out, il primo della gara, per cercare di interrompere l’inerzia positiva degli ospiti, ma senza incontrare successo. Si continua fino al 12-16 che diventa un 15-19 con il primo check dell’incontro chiesto dal coach degli umbri Lorenzo Bernardi a confermare un attacco out di Trento e lasciare al contro video check per un sospetto di tocco, però non confermato. Ultima parte di set dal 20-23 con il time out chiesto da Perugia e Trento che non smette di lottare e si porta sotto con il buon turno al servizio di Jan Kozamernik che prima riapre il set e poi chiudere con un ace per il 26-24 che porta al cambio di campo.

Il secondo parziale è una sinfonia umbra, con gli ospiti avanti fin dai primi scambi e la panchina trentina a chiamare due time out tra il 2-5 e il 2-9, senza però riuscire a riprendere in mano le briglie del set. Degno di nota il buon turno al servizio di Atanasijevic, autore del break e di 3 ace nel solo parziale, chiuso con il punteggio di 25-13 a favore dei perugini. Pochi giri di vento nel terzo set con gli uomini di Bernardi a gestire un vantaggio insidiato, nella metà del parziale, dai padroni di casa che cercano e riescono a ricucire lo strappo portandosi a 3 lunghezze dagli avversari ma poi nulla possono. A chiudere è Perugia con un attacco finale di Ivan Zaytsev per il 19-25.

Partita chiusa? Nemmeno pensarlo. Perché gli uomini di Lorenzetti non si lasciano intimorire dal tabellone e cominciano a estrarre qualche buon coniglio dal cilindro. Da subito, da quel 5-1 poi divenuto 14-9, con tanto di chiamata a raccolta di Bernardi, sebbene nulla possa fermare la marcia, l’inversione di marcia dei padroni di casa che continuano a spingere in attacco mentre De Cecco e compagni sembrano impantanarsi in qualche errore di troppo. Il quarto set entra nel vivo sul 22-22, con gli umbri a tentare la zampata finale e i trentini ad avere la meglio e guadagnarsi il tie break.

Un quinto set bollente, con le curve a sforare il livello massimo dei decibel consentiti, come nella migliore delle tradizioni, mentre in campo per una Sir che perde lucidità c’è una Trento che trova vigore e quella vittoria in cui non ha mai finito di credere. “Anche se ora – commenta Luca Vettori, MVP della gara – ci sarà la gara in casa loro e in mezzo l’impegni di Champions League. Dovremo conservare lo stesso spirito” quello che ha fatto mettere a referto il finale Diatec Trentino – Sir Safety Conad Perugia 3-2 (26-24; 13-25; 19-25; 25-23; 15-10).

Devi essere loggato per scrivere un commento Login

Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge.
Sono vietate le COPIE anche parziali delle parti scritte, di ogni parte grafica comprese le foto e i filmati

Vivovolley è una testata giornalista, registrata presso il Tribunale di Milano (n. 331 del 22/10/2014)
Online dal 2006 © Vivovolley.net - Direttore: Avv. Rossana Foglia | Per Contattare VivoVolley Clicca Qui

© 2007-2017 Powered by Francesco Langiulli | Get Sport Media